Ben 13 candidature di medici che si sono presentati ai bandi di concorso emessi recentemente dalla Direzione Generale dell’Istituto per la Sicurezza Sociale della Repubblica di San Marino”.

Ne dà notizia l’Istituto per la Sicurezza Sociale, precisando: “Si tratta nel dettaglio di 8 candidature per l’assunzione a tempo indeterminato di quattro specialisti ortopedici, di tre candidature per l’incarico di Direttore della UOC Ortopedia dell’Ospedale di Stato e di due candidature per il ruolo di Direttore del Dipartimento Socio Sanitario dell’ISS.

È quanto emerge dall’apertura delle buste relative alla candidature pervenute, da parte della Commissione Giudicatrice dei bandi di Selezione, riunitasi il 14 luglio scorso e presieduta dal Direttore Amministrativo dell’ISS, Marcello Forcellini.

Già fissate per la prima settimana di agosto, le date per i colloqui e le valutazioni ai fini dell’assegnazione degli incarichi.

Sono intanto già disponibili sul sito dell’ISS, nella sezione “bandi, concorsi e avvisi” le graduatorie per i precedenti bandi di selezione relativi all’assunzione di personale Veterinario, Infermieristico e Operatori Socio Sanitari.

“Sono particolarmente felice di constatare – evidenzia il Direttore Generale, Francesco Bevere – che si registra un continuo e crescente clima di fiducia verso l’ISS da parte di molti professionisti, provenienti anche dal territorio italiano, dove peraltro è nota la grave carenza di alcune specialità mediche e chirurgiche. Anche per questo siamo ancora più consapevoli del valore della loro scelta di venire a San Marino, ricordando quanto si è verificato nel passato, quando alcuni bandi per il reclutamento di medici sono andati deserti in più occasioni. I progetti di sviluppo promossi e quelli già in corso, in particolare relativi al nuovo Ospedale di Stato e agli investimenti per l’innovazione tecnologica, documenteranno ulteriormente la nostra volontà di migliorare la qualità delle attività di assistenza e nel contempo di motivare il personale impegnato a svolgerle, a qualsiasi livello. Tutto questo contribuirà ad accrescere , complessivamente, la nostra reputazione a livello internazionale, a beneficio dei nostri assistiti e dell’intera comunità sammarinese”.

FONTE: libertas